La storia

 
 

Il ristorante nasce nella primavera del 1964, con il piccolo stabilimento balneare di dodici cabine e dodici ombrelloni, in cucina la nonna, la mamma e la zia.

Luciano che allora ha nove anni già da una mano.

Grazie all’Hotel Marinetta di Marina di Bibbona molti turisti, soprattutto milanesi, cominciano a frequentare lo stabilimento balneare ed il suo ristorante, ma è soprattutto grazie a Bolgheri con le sue importanti frequentazioni, come gli Antinori, gli Incisa della Rocchetta e i Della Gherardesca ed i loro importanti ospiti, tutti clienti affezionati, che si sviluppa la fama del ristorante sulla spiaggia.


















Nel 1965 la famiglia mette in mare la prima barca, un gozzo di cinque metri e la pesca da allora entra a far parte del lavoro quotidiano, gli uomini in mare e le donne a pulire le reti.

Nel 1969 le cabine e gli ombrelloni crescono di numero e Luciano fa già anche il bagnino e qualche anno dopo fa il mozzo della barca condotta dallo zio, raggiunti i venticinque anni è proprio Luciano ad essere responsabile della barca.

 

Dopo una spaventosa mareggiata nell’inverno del 1987 che danneggia gravemente tutte le strutture del bagno è Luciano Zazzeri a prendere in mano la situazione per “raddrizzare la barca dopo la tempesta”, ha trentuno anni, è già sposato ed ha due figli. Andrea e Daniele e si divide tra la cucina e la sala e quella sarà una stagione di grande successo.

Luciano non ha solo la passione per il mare, è anche un esperto cacciatore e coltiva amorevolmente il suo orto.















Dopo una breve esperienza in cui distaccandosi dall’azienda di famiglia, apre un ristorante nel campeggio vicino all’Oasi faunistica di Bolgheri, Luciano ritorna a condurre il suo ristorante e nel Marzo del 1996 nasce “la Pineta di Luciano Zazzeri”, un locale che da allora grazie al suo straordinario Chef ha raggiunto i livelli più elevati del mondo culinario divenendo uno dei punti di riferimento più importanti dell’alta Ristorazione Italiana.